I Supporters’ Trust sono delle organizzazioni formali, democratiche e senza profitto, create dai tifosi che vogliono aumentare l'influenza sulla conduzione della propria squadra attraverso la partecipazione al capitale sociale del club di riferimento.
Sono:
• Democratici
• Senza scopo di lucro (no profit)
• Di proprietà e gestiti dai tifosi
• Focalizzati sulla comunità
• Giuridicamente riconosciuti ed a responsabilità limitata
• Non esclusivi
• Responsabili, trasparenti ed aperti
• Potenti abbastanza da influenzare e perfino aiutare la gestione dei club
• Flessibili abbastanza da poter operare con 100, 1.000, 10.000 o più membri.

Il regolamento di un Supporters Trust, di solito stabilisce che la prima volta che il socio versa la quota, una piccolissima parte di questa va a costituire il capitale sociale il resto è  fondo disponibile del Trust.
L'anno successivo, il socio è tenuto a versare nuovamente una quota stabilita, ma questa volta tutta la somma, sarà classificata esclusivamente come fondo disponibile. Solitamente negli Statuti Britannici si prevede che nel consiglio di amministrazione nei primi 1 o 2 anni siedono anche i soci fondatori dell'iniziativa, i quali poi, salvo che vogliano diversamente i tifosi/soci, devono andare via dal consiglio di Amministrazione che si rinnova ogni anno per il 30 per cento dei suoi componenti a partire da chi siede lì da più tempo, garantendo un continuo ricambio ai vertici decisionali.

APPROFONDIMENTO I tifosi si riprendono il pallone: i Supporters’ Trust(Maggio 2014)

approfondimento qui:
http://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/p/azionariato-popolare-e-supporters-trust.html

Analisi sulla panoramica delle strutture di proprietà delle società di calcio di tutta Europa

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: