» » » » » » » » » La relazione 2014/15 della UEFA su Calcio e Responsabilità Sociale(Doc)


È uscita l'ultima relazione della UEFA su Calcio e Responsabilità Sociale - in mostra le attività della UEFA e dei suoi partner nel campo della diversità, inclusione, ambiente, salute, pace e riconciliazione, solidarietà, e dialogo con i tifosi.

La relazione 2014/15 della UEFA su Calcio e Responsabilità Sociale (FSR) si basa sui successi del passato, facendo proprie le lezioni apprese. Questa terza edizione del rapporto segna anche il giro di boa degli attuali cinque anni del ciclo FSR (2012-17).

La relazione mette in evidenza i traguardi di una stagione intensa. Tra questi l'introduzione di sanzioni più severe per tutte le azioni discriminatorie compiute da giocatori, allenatori, dirigenti o tifosi; la promozione dei valori di rispetto e diversità; e l'inclusione di partite dell'iniziativa 'Il Calcio per tutte le abilità' – calcio per giocatori con arti amputati, calcio per non vedenti, e Olimpiadi Speciali - durante il festival UEFA Champions di Berlino, sottolineando così che il calcio è di tutti.

"Ritengo sinceramente che siamo sulla strada giusta", ha detto Peter Gilliéron, membro del Comitato Esecutivo UEFA e presidente del Comitato UEFA Fair Play e Responsabilità Sociale.
"La UEFA continuerà con i suoi partner a fare la propria parte sfruttando il calcio per lo sviluppo sociale, in uno spirito di collaborazione e trasparenza, pur rimanendo umili in vista delle sfide future".

Strutturato per settore di azioni, i diversi progetti della UEFA sulla responsabilità sociale sono finanziati attraverso un meccanismo virtuoso di vecchia data, in cui le ammende inflitte dal Controllo della UEFA, dall'organo di Etica e Disciplina, contribuiscono al bilancio della FSR con 5,86 milioni di euro.

Guardando al futuro, la prossima relazione includerà capitoli aggiuntivi sui traguardi di Responsabilità Sociale e Sostenibilità di UEFA EURO 2016, e sui progressi realizzati col nuovo ciclo 2016-2020 del programma UEFA HatTrick per progetti di responsabilità sociale delle federazioni nazionali, finanziati dai proventi di EURO 2016.

Fino ad allora, vi auguriamo una felice esperienza con la nuova versione interattiva dell'attuale relazione con i suoi standard più alti di benchmarking, ispirati dalle linee guida della Global Reporting Initiative.(LINK)

da. Uefa.org

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: